Questa settimana si sono giocate le prime giornate sia di Champions che di Europa League. La Roma ha fatto il suo esordio stagionale in questa seconda competizione contro l'Istanbul Basaksehir ieri sera all'Olimpico. La partita ha visto una buona prestazione dei giallorossi che hanno battuto i turchi 4-0, grazie all'autorete di Caiçara e ai gol di Dzeeko, Kluivert e Zaniolo. Le serate di coppa europea, però, hanno visto protagonisti anche alcuni giocatori che la Roma ha mandato in prestito che sono Sadiq, Nzonzi, Karsdorp e Schick.

Umar Sadiq

L'attaccante nigeriano, che si è unito al Partizan Belgrado in estate, è sceso in campo ieri sera in Europa League nella sfida fra i serbi e gli olandesi dell'AZ Alkmaar. La partita, pendente più dalla parte del Partizan che ha cercato il gol in ben 20 occasioni, è terminata 2-2 con il classe '97 che è andato vicino al gol al 61' quando con un tiro potente colpisce il palo e serve Nacho che ha ribadito a rete segnando il gol del momentaneo vantaggio. Al 88' è stato sostituito per dare spazio a Gigic.

Steven Nzonzi

Il francese, che sta facendo sognare i tifosi del Galatasaray, è stato l'unico ex giallorosso ad aver giocato la Champions League. Il centrocampista, infatti, mercoledì è stato schierato dal primo minuto nella sfida contro il Club Brugge pareggiata 0-0. L'unica nota della serata è stata l'ammonizione al 73' per condotta antisportiva.

Rick Karsdorp

Il terzino, la cui avventura in giallorosso era martoriata dagli infortuni, è sceso in campo da titolare ieri sera nella partita del Feyenoord contro i Rangers. Gli scozzesi sono riusciti a vincere contro gli olandesi 1-0, grazie al gol di Sheyi Ojo che segna in tap-in. Serata senza alti né bassi per l'ex Roma che è comunque rimasto in campo per tutta la durata della partita.

Patrik Schick

Infine, l'ultimo giallorosso in orbita coppa europea è il ceco. Il suo Redbull Lipsia martedì era impegnato in Champions League contro il Benfica sconfitto 2-1 grazie alla doppietta di Timo Werner. L'ex attaccante giallorosso però, non è stato convocato da Nagelsmann a causa di un infortunio alla caviglia e quindi non ha potuto seguire la partita neanche dalla panchina.