Premio alla carriera per Francesco Totti in occasione del Memorial "Niccolò Galli". La leggenda giallorossa ha ricevuto il riconoscimento nella diciottesima edizione dell'evento dedicato all'ex calciatore scomparso. 

Di seguito le parole dello storico Capitano a margine dell'evento. 

"Soprattutto da giovani bisogna solo pensare a divertirsi. Normale che poi si può pensare ad un futuro da grande campioni e ad una carriera. L'importante è crescere con i giusti valori e rispetto. Io penso che ogni genitore deve insegnare i giusti valori e le cose importanti della vita. Sui settori giovanili bisogna puntarci. Zaniolo? Ha buone prospettive. A me fa piacere essere premiato da Giovanni Galli e dalla sua famiglia. Ho avuto pochi ricordi con Niccolo' Galli, fra cui l'esordio suo in serie A, era destino. Non era un bel periodo nostro e venivamo da una contestazione dei tifosi. Ho detto a Giovanni Galli che sarei venuto appena avessi avuto l'occasione. Sono orgoglioso di ritirare questo premio, sono contento di far parte di questa famiglia. Faccio beneficienza, faccio le cose in silenzio anche se a Roma è difficile fare le cose soft".