Pavel Paska, agente di Patrik Schick, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito al suo assistito al sito idnes.cz. Di seguito le sue parole. 

Ha intenzione di incontrare la Roma per parlare del futuro di Schick?
"Ero a Roma la scorsa settimana. L'allenatore e il direttore sportivo sono cambiati, ma per noi non è cambiato nulla. La prossima stagione sarà decisiva. Patrik è concentrato sugli obiettivi e cerca di sfondare. E' resiliente, ha personalità, ma ha bisogno di essere più aggressivo".

Ha segnato solo tre gol nella stagione in corso e ha giocato quindici volte titolare. Nell'ultima giornata nemmeno un minuto in campo. La secca?
"Assolutamente no. Guarda con chi deve competere: Dzeko, Perotti, El Shaarawy, Pastore, Kluivert. Naturalmente saremmo molto più felici se facesse dieci gol, ma Patrik ha solo ventitré anni".

L'allenatore della Roma Claudio Ranieri, la scorsa settimana ha dichiarato che Schick sarà un campione. È in buone mani allora?
"Gli allenatori cambiano, i club rimangono. Lo ripeto spesso ai miei giocatori: non lamentarti e lavora! Quando sarai il migliore giocherai a prescindere da chi sia l'allenatore".

Consiglierebbe un trasferimento a Schick in estate?
"No. Ha imparato molto, è in cima al club e la prossima stagione sarà un esame".