AS Roma

Mancini: "Mattia mi ha aiutato, la dedico a lui. Sapevamo che avremmo sofferto"

Il difensore a fine gara commosso nel ricordo di Giani: "Nella vita privata sono giorni difficili. Insieme riusciremo a rialzarci per Mattia"

mancini europa league

mancini europa league (GETTY IMAGES)

PUBBLICATO DA La Redazione
18 Aprile 2024 - 23:23

Un Gianluca Mancini in lacrime. A fine partita, intervistato da Sky Sport, ha ricordato in lacrime Mattia Giani, fratello del fidanzato della sorella del centrale difensivo. Infine, ha anche commentato la vittoria contro il Milan. Di seguito le sue parole. 

La dedica a Mattia?
“Mi fai commuovere. La mia famiglia, mia sorella e la famiglia di Mattia soffrono. Ho voluto fare questa maglietta per dargli forza perché so che loro soffrono. Ma so che si rialzeranno per Mattia e sono felice per questa serata”.

Sarà fiero di te.
“Ho cercato di fare un gesto per la famiglia e per lui. Il padre è venuto qui con lui tante volte e mi ha detto che era stato uno dei giorni più belli della loro vita. Questi sono stati giorni difficili, infatti sono un po’ molto emozionato”.

Questa serata che valore ha per te e per la Roma?
“Quello che conta è la Roma. Era una partita difficile, ma abbiamo approcciato bene. Poi siamo rimasti in 10 e ci siamo uniti, l’abbiamo fatto per Zeki perché è un campione. È un grandissimo giocatore. A livello personale sono felice, ma quello che conta è la Roma e il collettivo. Siamo rimasti in 10, abbiamo saputo soffrire tantissimo e conta questo. Siamo per il terzo anno di fila in semifinale, siamo orgogliosi e concentrati per le prossime gare”.

Mancini a Rai Sport

La dedica al gol.
“Sì, purtroppo è successo quello che è successo. Una dedica per lui e per tutta la sua famiglia che in questo momento sta soffrendo. Ho passato giorni a pensare a loro, un aiuto oggi me lo ha dato anche Mattia. Ho fatto questo gesto per dare un po’ di forza a loro”.

Continui a segnare gol decisivi, un momento particolare.
“A livello sportivo non posso chiedere di meglio. Non per i gol, quello che conta sono i risultati, i quali stanno andando molto bene. Nella vita privata è un momento così. Insieme riusciremo a rialzarci per Mattia”.

Per la Roma è stata un’impresa con l’uomo in meno.
“Quando siamo rimasti in 10 sapevamo che avremmo sofferto, lo abbiamo fatto con grande dedizione. Le gare sono anche queste. Una grande squadra deve saper giocare e soffrire per obiettivi importanti”.

La Roma è superiore al Milan per quello che si è visto?
“Sono state partite equilibrate, a Milano abbiamo fatto una grande partita. Questa sera i primi minuti lo stesso. Nel calcio queste partita sono tirate”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONSIGLIATI