ASCOLTA LA RADIO RADIO  
Sulla fascia destra

Karsdorp in cerca di riscatto

Al de Kuip per un ritorno al passato. Sempre titolare nelle prime quattro di De Rossi

Pellegrini e Karsdorp esultano a Salerno

Pellegrini e Karsdorp esultano a Salerno (GETTY IMAGES)

Iacopo Mirabella
13 Febbraio 2024 - 08:05

Partita dopo partita aumentano i segnali positivi e i giocatori stanno codificando le indicazioni e l’idea di gioco di De Rossi. I tasselli si stanno posizionando al posto giusto, ma nella scacchiera giallorossa la corsia destra continua ad essere il reparto con maggiori difficoltà, con le pedine che non riescono ad incidere come dovrebbero. Kristensen, Karsdorp e Celik sono loro i tre alfieri a disposizione di DDR e forse ad oggi è difficile stabilire una gerarchia solida e ben definita, viste le prestazioni altalenanti dei tre calciatori. Nelle prime quattro uscite di De Rossi sulla panchina della Roma, l’olandese è sempre sceso in campo dal primo minuto, ma anche nell’ultima sfida contro l’Inter la sua prova è risultata insufficiente e Kristensen scalpita per scalare posizioni e conquistare la titolarità.

Sfida da ex
In questi giorni a Trigoria si respira aria che sa di Europa, con la squadra che giovedì scenderà in campo al de Kuip per affrontare la gara di andata dei playoff di Europa League contro il Feyenoord. Un tuffo nel passato per Karsdorp che è cresciuto con la maglia degli olandesi grazie alle 123 presenze segnate a referto. Il terzino ha bisogno di ripartire e di riconquistare la fiducia dell’ambiente e vuole farlo da Rotterdam. De Rossi non avrà a disposizione Kristensen, out dalla lista Uefa insieme a Huijsen, e potrà contare solo su Karsdorp e Celik, al momento ultimo nelle gerarchie della fascia destra, ma nel percorso europeo sono loro due che avranno il compito di scendere in campo e ricoprire quel ruolo in assenza di alternative.

Futuro incerto
Il contratto dell’olandese andrà in scadenza il 30 giugno 2025, ma già dalla prossima sessione estiva di calciomercato la società penserà al suo futuro e ad un eventuale cessione, tema trattato a più riprese anche in questi mesi e nelle passate finestre di mercato soprattutto dopo la rottura con Mourinho nella stagione 22/23, ma a causa di mancate offerte, è rimasto nella Capitale. Uno degli obiettivi principali estivi sarà quello di rinforzare e rifondare la corsia destra con l’arrivo di nuovi giocatori, per questo motivo la partenza dell’olandese e dei suoi compagni di reparto è più che probabile. Ora c’è una seconda parte di stagione da disputare e De Rossi confida e punta sui suoi calciatori, con l’olandese che vuole riconquistare la fiducia di tutti e quale miglior occasione se non quella contro il Feyenoord.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tags: