In occasione della presentazione della prossima International Champions Cup, Jonh Arne Riise ha voluto ricordare la sfortunata partita contro l'Arsenal nella Champions League 2008/09, dove il terzino norvegese venne schierato difensore centrale: "Avevamo molti infortunati, ho dovuto giocare da centrale di difesa dopo qualche minuto nel primo tempo. Probabilmente è stata la mia miglior partita con la maglia della Roma. Sai le partite in cui tutto ti riesce? Era una di quelle". 

Cosa hai pensato quando hai dovuto giocare come difensore centrale? 
"Avevo fatto qualche allenamento in quel ruolo per via delle assenze, ma sono partito a sinistra. Poi c'è stato un altro infortunio e mi sono spostato al centro, dove non avevo mai giocato. Ero solo concentrato nel fare il mio lavoro al meglio e ha funzionato. Ma avrei preferito giocare male e vincere piuttosto che bene e perdere, visto che siamo usciti".

I romanisti poi sono venuti a Trigoria a ringraziarvi lo stesso...
"Quando arrivi alla Roma realizzi velocemente quanto siano importante i tifosi. E per me era importante sentire il loro amore, essere apprezzato per come giocato. Quella partita ha cambiato molte cose per me, l'amore eccezionale che abbiamo ricevuto dai tifosi a Trigoria".

Li avevi conquistati…
"Tutti i tifosi vogliono il 100% dell'impegno, è quello che conta e piacevo loro per questo. È per questo che mi manca Roma, l'affetto che ho ricevuto e che continuo a ricevere non lo dimenticherò mai".