Patrik Schick, autore del gol del decisivo 2-1, ha parlato in zona mista al termine di Roma-Empoli. Ecco le sue dichiarazioni:

Oggi una prova di orgoglio?
Sì, in questa partita volevamo entrare con una mentalità di squadra e stare uniti aiutandoci a vicenda. In campo siamo stati una squadra anche se la partita non è stata bellissima ma i 3 punti sono fondamentali.

Alla fine della partita sei stato costretto al cambio, come stai?
Sono stato 3 settimane fuori, si sente. Poi ho sentito un crampo nel posto in cui mi sono fatto male e ho avuto paura di farmi male di nuovo. Ho preso anche una botta forte ma sto bene.

Che obbiettivi ti sei posto per questo finale di stagione?
Puntiamo al quarto posto.

Avete già parlato della possibilità di gioca in coppia con Dzeko?
Sappiamo che il mister vuole giocare a due punte, oggi Edin non c'era. Abbiamo tutta la settimana per provare e vediamo.

Le parole del mister ti hanno dato fiducia?
Sì mi fanno piacere queste parole, me le ha dette anche di persona. Però sono felice per lui e per la squadra per aver vinto una partita molto importante.