Le ultime dal campo

Hellas Verona-Roma: guaio muscolare per Spinazzola, a sinistra c’è Zalewski

Il polacco rientra dal primo minuto proprio contro i gialloblù di Bocchetti. Torna in gruppo Matic. In attacco favorito il tandem Abraham-Zaniolo

Zalewski in azione con la maglia della Roma

Zalewski in azione con la maglia della Roma (As Roma via Getty Images)

Matteo Vitale
31 Ottobre 2022 - 09:30

Si ferma Spinazzola. Altro guaio per José Mourinho, che da inizio stagione sta facendo i conti con problemi e infortuni più o meno gravi dei propri giocatori, oltretutto spesso pedine fondamentali per il suo gioco. È il caso del numero 37 giallorosso, che ieri durante l’allenamento di rifinitura ha accusato una lesione al retto femorale che se confermata lo terrà fuori per qualche settimana. Al suo posto a sinistra giocherà Nicola Zalewski: il polacco tornerà a giocare sulla fascia in cui è stato lanciato la prima volta dallo Special One, oltretutto proprio contro i gialloblù.

Sulla fascia destra si posizionerà Rick Karsdorp, alla seconda da titolare in campionato dopo esser rimasto in panchina durante la partita di Europa League contro l’Helsinki, anche per via del campo in erba sintetica. A disposizione e pronto a subentrare da oggi c’è anche Celik: il turco è tornato in gruppo negli ultimi giorni.

In difesa potrebbe esserci un turno di riposo per Chris Smalling: Ibañez ha saltato la gara di coppa per un’indisposizione, Mancini salterà la prossima contro il Ludogorets per squalifica, quindi oggi potrebbe essere la gara giusta per risparmiare minuti all’inglese, anche in vista del derby di domenica.

Idee più chiare a centrocampo, nonostante con il resto della squadra sia partito anche Nemanja Matic: Cristante e Camara sulla stessa linea, Pellegrini qualche metro più avanti a galleggiare tra le due linee, con il compito di innescare il tandem offensivo composto da Tammy Abraham, chiamato a ripetersi dopo il gol segnato all’Helsinki, e Nicolò Zaniolo, ancora alla ricerca del primo gol stagionale e di una prestazione all’altezza delle aspettative. Parte un po’ indietro il Gallo Belotti, sfavorito rispetto al 22.

© RIPRODUZIONE RISERVATA