Juan Jesus è intervenuto ai microfoni di Roma Tv al termine della partita Porto-Roma.

Qual'è la sensazione dopo i 120 minuti?
"Dobbiamo uscire a testa alta perché è stata una partita difficile, potevamo vincerla ma purtroppo usciamo. Da domani dobbiamo lavorare a testa bassa in vista delle prossime partite di campionato".

Riguardo all'episodio su Schick, vi siete confrontati con l'arbitro a fine partita?
"Dopo è più facile parlare. Oggi con la tecnologia che abbiamo nel 2019 credo che gli arbitri si debbano preparare meglio, dovremmo fidarci di loro e non dell'aiuto del Var. Se quest'ultimo serve per aiutare ben venga, altrimenti è inutile. Siamo tutti umani, chiunque può sbagliare. Oggi ha sbagliato l'arbitro ma noi non dovevamo prendere i tre gol, ora dobbiamo solamente lavorare".

Avete sfiorato il pareggio...
"Abbiamo fatto la nostra partita creando tante occasioni con Dzeko e Perotti ma purtroppo non ci sono bastate. C'è rammarico ma abbiamo il campionato e dobbiamo puntare qualificarci per la Champions del prossimo anno".

La linea a tre difensiva
"Ci siamo schierati così per adattarci agli avversari che sono abituati ad attaccare in profondità. Anche contro il Barcellona eravamo in tre dietro,oggi abbiamo fatto il nostro meglio".