i numeri

Mourinho e la difesa, l'arma in più della Roma

José “parcheggia il bus” davanti alla porta, Smalling diventato imprescindibile per la squadra. Rui Patricio mai impegnato seriamente

José Mourinho

José Mourinho (GETTY IMAGES)

Matteo Cirulli
18 Agosto 2022 - 11:57

Domenica c’è stata un'altra vittoria senza subire gol. Contro la Salernitana Rui Patricio è tornato a casa, a conti fatti, con una sola parata degna di nota: quella sul tiro da fuori area di Bonazzoli, deviato nel primo tempo. Dal suo arrivo José Mourinho non ha portato solo il carattere e la mentalità vincente, ma è riuscito a rinforzare sempre di più il reparto difensivo della Roma, portando una solidità che nella Capitale era materia rara.

E non è solo una impressione, ma ci sono numerosi dati a confermare questa tesi: se si considera infatti il periodo che va dall'inizio del 2022, la Roma è riuscita a mantenere la porta inviolata nove volte in Serie A, meglio di lei solamente il Milan. I campioni d’Italia mantengono il primato con 12 cleen sheets. Il “fortino” di Mourinho non funziona solamente in casa, dato che considerando anche la vittoria contro il Torino dello scorso 20 maggio, terminata 3-0 per i giallorossi, la Roma ha vinto (con la partita dell'Arechi) due trasferte di fila nel massimo campionato italiano per la prima volta dal periodo luglio-agosto 2020.  

In quel caso, con Fonseca in panchina,  i successi consecutivi in trasferta furono addirittura quattro. La solidità del reparto difensivo passa anche da un ritrovato Chris Smalling, vero baluardo della difesa, che grazie alle scelte oculate di Mourinho su turnover e allenamenti, è riuscito mettere da parte le noie fisiche della scorsa stagione. Il risultato è quello di una linea difensiva rodata, con i soliti tre elementi (quattro se si considera anche l’inserimento di Kumbulla) che dopo una prima parte di stagione, lo scorso anno, ha trovato la quadra, catturando a pieno le caratteristiche tipiche delle squadre di Mourinho, quel “bus parcheggiato” che tanto criticano gli estimatori del “bel gioco”.

A riprova di questo,  considerando la partita di domenica scorsa a Salerno, la Roma ha mantenuto la porta inviolata in due gare fuori casa consecutive in Serie A per la prima volta da settembre 2019. In quel caso i cleen sheets si fermarono a 3. Mourinho preme per l’acquisto di un quinto centrale di difesa, in modo tale da riuscire a ruotare meglio tutti gli elementi a disposizione, ma ciò che è certo è che il reparto difensivo è in mani sicure.

© RIPRODUZIONE RISERVATA