Ad Haifa

Roma attenta e organizzata: Mourinho riconosce già la sua squadra

Lo Special One è soddisfatto del match dei giallorossi contro gli Spurs. Felice anche il match winner Ibañez: "Partita che servirà per il futuro"

Mourinho incoraggia la squadra durante la partita col Tottenham

Mourinho incoraggia la squadra durante la partita col Tottenham (As Roma via Getty Images)

Matteo Vitale
31 Luglio 2022 - 09:30

Una Roma Mourinhana. L’ennesima. E il fatto che l’atteggiamento dei giallorossi sia questo già nel pre-campionato non può che essere un segnale benaugurante per i tifosi giallorossi. Quella che ieri sera ha battuto gli Spurs è stata una squadra attenta, solida, ordinata e organizzata, sia nella fase difensiva sia in quella offensiva, dal primo minuto di gioco fino all’ultimo. Basti pensare alla gara di Rui Patricio, praticamente spettatore non pagante per l’intera durata del match, terminato con i guanti sostanzialmente puliti. Era un test amichevole, ma i giallorossi, nonostante una formazione spregiudicata con le quattro stelle (Pellegrini, Dybala, Zaniolo e  Abraham) tutte in campo allo stesso momento, non hanno praticamente concesso nulla a Kane e compagni, tutti top player in grado di far passare un brutto quarto d’ora a qualsiasi difesa.

L’inizio della stagione si avvicina e la Roma gioca già con la mentalità giusta, quella che ha portato a Trigoria proprio lo Special One. È la sua squadra. A fine gara su Instagram si è detto soddisfatto: "Grande sessione di allenamento con una squadra top, e una delle grandi cose nel calcio sono le persone fantastiche con cui incroci la vita (con una foto di Lucas Moura)”. Se le gambe ancora non possono essere al top, soprattutto nel caso di Dybala, la testa è già quella che ha permesso alla squadra di vincere a Tirana. Gran parte del merito di questo, ieri sera, è stato dei tre centrali. Non si passa. È stato questo il messaggio lanciato ieri sera. Grande gara dell’intera retroguardia, ma Roger Ibañez è stato assoluto protagonista del match, per le chiusure in difesa su Kane e Kulusevski e per il gol, decisivo ai fini del risultato, su cross (da corner) della Joya. A fine match ha parlato ai canali social della squadra: "È stata una partita difficile, abbiamo lavorato tanto per giocarla e oggi ce l'abbiamo fatta. Ringrazio Dio per il gol, è stato bellissimo per me". Sugli Spurs: "Sapevamo che era difficile giocare contro di loro ma abbiamo lavorato bene. Questa partita servirà tanto a noi nel futuro per il campionato". Sul lavoro svolto finora: "La squadra si sta ritrovando adesso, si vede che stiamo messi bene. Da oggi in poi continuiamo così, sempre al meglio". Sulla presentazione in casa contro lo Shakhtar: "Sarà importantissimo per noi per ritornare a casa con i tifosi, sarà importantissimo". Smalling, un altro dei tre protagonisti della grande prestazione difensive di ieri, ha scritto un pensiero sui social: "Un passo più vicini", a segnalare i progressi fatti finora e a mettere nel mirino un obiettivo preciso. Anche il The Friedkin Group ha commentato la vittoria di ieri sera sugli Spurs, con un tweet: "I giallorossi tornano a casa con un'altra vittoria alle spalle", il tutto condito dall’ hashtag Forza Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA