Prove di futuro. A cena. Intorno al tavolo, ieri sera, tra un aperitivo e un risottino, Pinto ha incontrato Claudio Vigorelli, procuratore di Zaniolo. Il giorno prima i due protagonisti si erano incrociati per fissare l'appuntamento in cui affrontare il futuro. Portata principale del menu, ovviamente, il rinnovo contrattuale del giocatore. Rinnovo e adeguamento che il ventidue sta aspettando da tempo con una richiesta più o meno doppia rispetto a quello che prende ora (due milioni e mezzo). Dire che l'incontro di ieri sera sia stato un primo passo verso un futuro tutto ancora da scrivere, crediamo sia la fotografia migliore della chiacchierata che i due, peraltro in ottimi rapporti, si sono fatti nella serata milanese (incontro che ha convinto Pinto a prolungare di un giorno il suo soggiorno milanese). Ci saranno altre puntate. A meno che a Trigoria non si materializzi un club con un assegno da cinquanta milioni che, ovviamente, spariglierebbe tutta la situazione. Al momento, però, non ci sono segnali in questo senso. Ovvero non è arrivata nessuna offerta.

Cosa, invece, anche se a cifre più basse, si è materializzata per Veretout e Kluivert. A presentarsi per i due giocatori, è stato il Marsiglia. A Milano Pinto si è incontrato con il presidente Longoria e il ds Ribalta che hanno manifestato un forte interesse per il francese e, soprattutto, l'olandese. Per entrambi i cartellini, il club francese ha messo sul piatto una ventina di milioni più bonus. Troppo pochi per la Roma che ha risposto con una richiesta complessiva da trentatrè, diciotto per l'orange, quindici per Jordan. La forbice non è certo di poco conto, anche perché gli ingaggi dei due giocatori (oltre quattro milioni lordi per ognuno), un anno per Kluivert, due per il francese, sono un altro aspetto che pesa non poco sul budget di un Marsiglia che, peraltro, sa di poter contare sui soldi garantiti dalla partecipazione nel girone iniziale di Champions. Il club francese, però, è seriamente intenzionato a infoltire la sua colonia di ex romanisti. L'accordo potrebbe trovarsi con la cessione definitiva di uno dei due, mentre per l'altro si potrebbe mettere in piedi un prestito con diritto di riscatto dopo dodici mesi. A una cifra complessiva, però, tra i ventisei e i ventotto milioni, altrimenti sarà difficile che si arrivi al brindisi finale.

Un altro giocatore in partenza, è Gonzalo Villar. Per il centrocampista non c'è solo un ritorno in Spagna. Pinto ha incontrato Galliani (attento Tiago quello è un marpione e lo diciamo come un complimento) che vuole portare Villar al Monza. La richiesta della Roma è superiore ai dieci milioni. Calafiori è a un passo dal trasferimento in prestito alla Salernitana. Diawara costa troppo di ingaggio per il Lecce. Fuzato ha salutato la Roma con un bel post su Instagram prima di trasferirsi a Ibiza. Buon divertimento, Daniel