Il Feyenoord si congeda dal campionato, che si è concluso ieri con l'ultima giornata di Eredivise, chiudendo in terza posizione a 71 punti, in zona Europa League, precedendo proprio il Twente, avversario di giornata, che si è imposto al De Kuip per 1-2. In un contesto di festa, dove la posta in palio ha permesso di rivolgere le proprie attenzioni alla finale di Tirana, il tecnico Slot ha schierato nel classico 4-3-3 la miglior formazione possibile, al netto dell'infortunato Malacia, affidandosi in particolare a Kocku, all'estro di Sinisterra e alla vena realizzativa di Dessers. Proprio l'attaccante belga è partito forte e su un errore dell'estremo difensore avversario ha rischiato di segnare l'1-0, ma è stato il Twente a fare la partita e passare in vantaggio al 27' dopo una prolungata azione in area e un intervento non perfetto del portiere Marciano. Al 37' è arrivato il raddoppio per uno svarione difensivo, che ha fatto concludere il primo tempo con la squadra di casa sotto di due reti.

A inizio ripresa Slot ha provato a scuotere i suoi inserendo Toornstra, ma al 10' ha dovuto fare i conti con l'infortunio di Kocku, che ha chiesto il cambio dopo un contatto di gioco, ma non sembra a rischio per la finale di Tirana. Il Feyenoord ha provato comunque a riprendere la partita, riuscendo ad accorciare le distanze con Dessers, bravo a battere il portiere del Twente incrociando col sinistro. La pressione offensiva della squadra di casa non è bastata a raggiungere il pari, complice anche la mancanza di brillantezza. Anzi, è stato il Twente ad andare più vicino alla terza rete sfruttando un clamoroso errore di Geertruida che ha spalancato la ripartenza a un'occasione di due contro uno non sfruttata dalla squadra ospite, che ha potuto comunque festeggiare al 90' (quarta posizione in classifica e qualificazione ai preliminari di Conference Leauge) coi numerosi tifosi giunti in trasferta.

A fine partita il Feyenoord ha salutato il proprio pubblico, accorso in massa a riempire il De Kuip per festeggiare il terzo posto in campionato e il cammino europeo, ostentando già numerose sciarpe celebrative della finale di Conference League. In quella data, il De Kuip tornerà a riempirsi con 50 mila tifosi che guarderanno la partita dai maxischermi che verranno installati allo stadio, cercando di ricreare il caldo ambiente di una partita casalinga del Feyenoord. Dessersi a fine gara ha rilasciato delle dichiarazioni, riportate da Volkskrant.nl: "Il mio futuro? Ne parleremo dopo la finale. Nello spogliatoio c'è la consapevolezza che possiamo fare la storia. Il resto verrà dopo."