Dichiarazioni

Nicola: "La Roma una squadra fortissima. Credo nella salvezza"

L'allenatore della Salernitana: "Arrivano da una serie impressionante di risultati utili consecutivi. Auguro a Ribery di trovare il primo gol stagionale"

Davide Nicola, allenatore della Salernitana (Getty Images)

Davide Nicola, allenatore della Salernitana (Getty Images)

La Redazione
09 Aprile 2022 - 12:03

Davide Nicola, allenatore della Salernitana, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro la Roma. Questo uno stralcio delle sue parole: 

Domani sarà una partita difficilissima, come affrontare una Roma in grande spolvero ma concentrata anche sulla partita di ritorno in Conferenze League?

"Arrivano da una serie impressionante di risultati utili consecutivi, è una squadra fortissima che gioca con codici che sanno riconoscere bene. A noi tocca mettere in campo tutto quello che facciamo negli allenamenti. Faccio un ragionamento generale: mancano 9 partite, giocheremo ogni tre giorni e tutti devono farsi trovare pronti. Basterà conquistare una vittoria per avviarci verso un ciclo positivo, credo fortemente nella possibilità di raggiungere l'obiettivo".

Chi gioca al posto di Bonazzoli e c'è spazio per Bohinen?
"Nelle ultime settimane vi ho dato qualche indicazione sulla formazione, stavolta preferisco non dire nulla anche perché abbiamo provato tante cose. Siete dei fenomeni perché spesso le indovinate, evidentemente avete qualche cimice all'interno dell'ambiente. Preferisco mantenere un po' di riserbo".

Come sta Sepe?
"Sta bene, si è allenato tutta la settimana saltando per precauzione un solo giorno causa influenza. Più che altro una alterazione. Si è riaggregato al gruppo senza problemi".

Dal punto di vista tisico Mikael è pronto per giocare dal primo minuto?
"Atleticamente stanno crescendo tutti. Inizierà un ciclo di fuoco in cui tutti saranno chiamati in causa".

Che partita dobbiamo aspettarci domani?
"La posta in palio è alta, la Salernitana ha voglia di mostrare coraggio e determinazione su tutti i campi e contro ogni avversario. Essere competitivi è l'unica strada per far punti, con la serenità necessaria e il gusto di mettere in campo la domenica quello che proviamo durante la settimana. La Roma è un avversario ovviamente fortissimo e merita massimo rispetto, sfruttano tanto le palle inattive e anche su questo abbiamo lavorato per non farci cogliere impreparati. I dati parlano chiaro, hanno difensori e centrocampisti che segnano tanto da calcio d'angolo. Contro avversari blasonati la concentrazione è fondamentale, poi è chiaro che la qualità giallorossa è elevatissima".

Ranieri potrebbe giocare dal primo minuto?
"E' una opzione, mai come in questa settimana abbiamo provato tantissime soluzioni e dipenderà anche dal modulo che sceglierò".

Ribery ha festeggiato 39 anni, il regalo potrebbe essere il primo gol stagionale...
"Lo auguro a lui, a tutti noi. Per fare una grade partita bisogna segnare, anche perché affrontiamo un avversario di altissima qualità".

© RIPRODUZIONE RISERVATA