Le parole del numero 7 giallorosso, Lorenzo Pellegrini, al termine della gara del "Benito Stirpe", vinta al 95' grazie a un gol di Edin Dzeko.

Pellegrini a Dazn

Quanto era importante questa vittoria?
"Fondamentale, si capisce dall'esultanza. Dovevamo assolutamente vincere, loro molto aggressivi. Abbiamo dimostrato che ci siamo sempre, ci prendiamo questa vittoria che è fondamentale".

Come arrivate al derby?
"Bene, ci arriviamo con una bella serie di vittorie importanti. Ci arriviamo sereni, loro saranno carichi ma noi lo saremo anche di più".

La dedica?
"Per mia moglie che è incinta. Lo dedico alla mia piccolina che arriverà".

Pellegrini a Roma Tv

E' stata dura ma meglio così
"Era fondamentale vincere nonostante le difficoltà. E' stata una partita molto fisica, c'è voluta un po' di cattiveria, abbiamo dovuto badare meno alla qualità ma l'importante è che abbiamo vinto".

Rischiamo di essere monotoni: cosa succede e come ci si riaccende?
"E' normale che vincendo l'avversario provi a fare qualcosina in più. Ora è un momento in cui ci vengono in avanti e ci segnano quindi abbiamo qualcosa su cui lavorare ma è stata importantissima la voglia che abbiamo di vincere. E' stata bellissima l'esultanza al gol di Edin con tutta la panchina, siamo un gruppo vero che si vuole bene e che lotta fino alla fine".

Quanto è importante questa vittoria in vista del derby e del Porto?
"Importantissima, perdere due punti qui sarebbe stato un dispiacere enorme, ora speriamo di continuare a vincere anche le prossime".

Quell'esultanza col ciuccio...
"Sto aspettando una bambina, sono molto felice. A fine primo tempo ho detto che non volevo dedicare un gol a mia moglie e mia figlia senza una vittoria, ora finalmente posso farlo"

Le parole del numero 7 giallorosso, Lorenzo Pellegrini, al termine del primo tempo. La squadra di Eusebio Di Francesco ha rimontato lo svantaggio iniziale di Camillo Ciano, viziato da un errore di Olsen, con i gol di Dzeko e proprio del centrocampista romano.

Dazn

"La partita si era messa male? Sì, loro sono partiti bene, molto aggressivi. Qui è un po' difficile giocare, con il campo piccolo e un po' secco, ma dobbiamo imporci in qualche modo, sfruttando non solo la qualità ma anche la nostra fisicità. Dedica al gol? È per mia moglie (presente in tribuna ndr) che è incinta, sono felice ma preferisco dedicarglielo a fine partita dopo una vittoria, piuttosto che a fine primo tempo".

di: La Redazione