C'è qualcuno che si stupisce di quanto la piazza stia ancora con Mourinho. Dopo soli sette mesi su tre anni lo stadio, i tifosi, hanno ancora pazienza prima di giudicare. Sarà la grandezza del personaggio, sarà il cuore che sembra metterci lo Special One, sarà l'empatia oppure la fede. Perché in fondo è semplice: essere romanisti è sostenere la Roma. Una tradizione che continua anche e soprattutto al botteghino. In casa e in trasferta i tifosi romanisti non cedono in nessun caso. Ci sarà un viaggio di massa anche a La Spezia per l'incontro di domenica pomeriggio, per riempire i 750 posti disponibili nel settore ospiti dello stadio Comunale Alberto Picco. Ma ci sarà anche un derby di lì a poco, che ha già fatto registrare la vendita di oltre 30.000 biglietti. La gara con la Lazio è prevista per la giornata del 19 e 20 marzo, ma la Lega non ha ancora fissato gli orari. Si attendono le coppe europee e si dovrà valutare anche la richiesta che il presidente federale Gravina ha fatto arrivare qualche giorno fa senza giri di parole: rinviare la giornata per consentire alla Nazionale del ct Mancini di preparare al meglio lo spareggio per arrivare a Qatar 2022.

Una decisione non facile, che risente anche dei pochi slot disponibili ma che presto o tardi verrà presa. Intanto ai romanisti interessa relativamente e sono in coda online per acquistare. Procede anche l'acquisto dei tagliandi per Roma-Atalanta del 5 marzo: al momento sono stati staccati oltre 7.000 tagliandi, per l'Olimpico che tornerà finalmente al 75% (per il Verona il decreto era appena approvato ma la Roma non ha fatto in tempo ad aprire oltre il 50%).