Ultimi biglietti disponibili per Roma-Juve. Una partita che ha creato non pochi problemi dopo la nuova restrizione decretata dal Governo con la riduzione della capienza degli stadi al 50%, partendo dal 75% che si era stabilizzato da ottobre in avanti. La Roma ne è uscita con il massimo sforzo trovando una soluzione, l'unica possibile, quella cioè di annullare e rimborsare i biglietti venduti fino a prima di Capodanno, quando poi erano state sospese le transazioni. I romanisti, nel momento in cui è partita la "nuova" vendita (riservata a chi si era visto annullare il precedente ingresso) fino al nuovo tetto, non si sono fatti certo parlare dietro e hanno quasi riempito l'Olimpico (gli abbonati, circa 4.400 persone dei settori Sud, sono state spostate perché eccedenti rispetto alla capienza possibile).
Non pochi i problemi e tante le riflessioni ancora in atto in tema di restrizioni da Covid con i tanti contagi in aumento. Problemi che hanno fatto registrare anche qualche conseguenza nella trasferta di Milano del giorno dell'Epifania. Dopo la riduzione da 3.200 posti a 2.100 del settore ospiti del Meazza, con i circa 900 tifosi romanisti rimasti fuori (il Milan ha annullato tutti gli ordini eccedenti il 50% su base temporale), alcuni sostenitori dei gruppi organizzati hanno viaggiato lo stesso verso il capoluogo lombardo rimanendo ovviamente all'esterno di San Siro. Viceversa, i tifosi dei gruppi che avevano mantenuto il loro diritto d'ingresso hanno deciso di restare fuori per solidarietà nei confronti dei sostenitori esclusi.