Tra i circa 600 tifosi che hanno riempito il settore ospiti della Doosan Arena di Plzen lo scorso mercoledì, nella sconfitta per 2-1 contro il Viktoria, era presente, come di consueto, l'Unione Tifosi Romanisti, rappresentata in primis dal Presidente Fabrizio Grassetti che, come tutti gli altri sostenitori giallorossi, ha manifestato tutto il proprio malessere in questo momento negativo della squadra. «Una frase classica che si dice in questi casi è ‘tutto bene tranne la partita', - afferma Grassetti - c'è scoramento e avvilimento. Non si riesce a vedere una luce positiva. Le soluzioni, definitive o intermedie, le dovranno trovare le persone addette, che sicuramente conoscono meglio di tutti la situazione attuale». Il Presidente dell'Utr però, ha voluto comunque ricordare a tutti quanto, soprattutto in questi momenti negativi, il tifoso della Roma sa rialzarsi e affermare il proprio amore per la sua squadra. «Già dopo la partita siamo andati nella birreria situata proprio all'interno dello stadio e abbiamo proseguito a intonare cori per la Roma. La passione supera ogni delusione. Vorrei sottolineare la correttezza dei tifosi della Roma che erano stati accusati di aver tenuto un comportamento poco consono nel volo di andata. Io ero in quell'aereo e non ho visto nulla di negativo».

 L'Airc a Plzen

Presente in quel di Plzen ovviamente anche l'Associazione Italiana Roma Club. Queste le parole del presidente Francesco Lotito. «Personalmente non ero alla Doosan Arena, ma l'Airc era ovviamente rappresentata. C'è sicuramente grande delusione e amarezza. Visto il mercato di agosto non ero molto ottimista ma la realtà è stata peggiore delle previsioni di inizio stagione».  A preoccupare i tifosi della Roma è in particolare il rendimento della squadra giallorossa contro le squadre meno quotate sulla carta. «Siamo riusciti a perdere tantissimi punti e partite con avversari nettamente inferiori a noi - continua il Presidente dell'Airc - ci sono sicuramente delle grandi responsabilità da parte dell'allenatore e dei giocatori, è incredibile avere solamente 21 punti in classifica dopo 15 giornate di campionato». A essere preso di mira, dal numero uno dell'Associazione Italiana Roma Club, è il calciomercato del Direttore Sportivo Monchi: «A questo punto credo sia evidente che la campagna acquisti si è rivelata sbagliata - commenta Francesco Lotito - ieri giocavano molti dei calciatori portati a Roma dal ds spagnolo e sono stati tra i peggiori in campo, a cominciare da Pastore, Santon e Marcano. Come se ne esce? Il presidente Pallotta è in America, Baldini è a Londra. Monchi e Baldissoni invece stanno a Roma, quindi penso sia il caso che si siedano tutti a tavolino e trovino una soluzione per il bene della Roma e dei suoi tifosi».

Dal Lussemburgo

Roma Club Verona

Roma Club Verona