Ancora un mezzo pienone all'Olimpico ma stadio pieno in quasi ogni posto disponibile, considerando le restrizioni dovute al contenimento della pandemia da Covid-19. Giovedì sera, orario di prima serata, magari un po' tardi per portare i bambini, ma i romanisti hanno risposto presente.

Mezzo pienone, ma soprattutto record di stagione. Di poco, ma record. Sono stati 29.876 gli spettatori paganti (contro i 29.604 di Roma-Sassuolo), per un incasso di 404.585 euro. La politica di prezzi popolari ha pagato e il mood del momento ha fatto il resto. Sono stati acquistati anche i posti meno confortevoli pur di assistere al match di esordio di Conference League. Si è cantato all'Olimpico ieri sera, non solo i cori per incoraggiare la squadra giallorossa, ma anche svariati inni, dal momento del riscaldamento della squadra al fischio di inizio, con una scaletta insolita, diciamo invertita. Con Mai sola mai, poi l'inno dell'Uefa e poi, con la squadra già in campo, come piace a Mourinho, Roma Roma di Venditti. Un esperimento, insomma, per fare il possibile per restituire emozioni congiunte a squadra e tifosi e implementare la connessione di cui spesso parla Mourinho. Tutti uniti per la Roma.

Con Lorenzo Pellegrini ancora protagonista a rinsaldare il legame tra romani (standing ovation per lui al momento della sostituzione, quando è stato rilevato dal sempre tanto atteso Tammy Abraham), molto applaudito anche Riccardo Calafiori, partito titolare (e uscito stremato al 76', per Kumbulla), come annunciato alla vigilia, assieme al Faraone El Shaarawy, ancora in gol. E con Gianluca Mancini che ha festeggiato il gol direttamente con José Mourinho, come fosse una promessa. Una Roma divertita e divertente in un Olimpico come al solito trascinante si è trascinata in una vittoria roboante, che ha lasciato annichiliti i coraggiosi bulgari, illusi dal famoso "gol a freddo" con cui il Cska era passato in vantaggio dopo pochi minuti.

Esodo per Verona

Intanto per domenica al Bentegodi si è registrato il sold out: 1.500 biglietti venduti per i settori di curva Nord inferiore e curva Nord superiore. Entusiasmo alle stelle del cuore caldo del tifo giallorosso. Fischio d'inizio alle 18. Sul fronte del derby in programma alle 18 di domenica 26 settembre, invece, si è aperta ieri la vendita in prelazione per gli abbonati per ottenere un posto in curva o distinti Sud. Nel tardo pomeriggio di ieri il dato registrato era di 2.500 tagliandi venduti.