Alla vigilia della sfida allo Stadio Olimpico tra Roma e Sassuolo, come fatto da Mourinho poco prima, ha parlato in conferenza stampa il tecnico dei neroverdi Alessio Dionisi. Dalla condizione della sua squadra a come si affrontano avversari della caratura dei giallorossi. Ecco le sue dichiarazioni

Sulla partita.
"Siamo partiti con il piede giusto quest'anno. Veniamo da una prestazione positiva con la Sampdoria, forse non abbiamo ottenuto quanto meritato sul campo. Sappiamo di affrontare un avversario forte, ci siamo allenati bene per presentarci al meglio a questa sfida. Come noi, anche la Roma non ha avuto l'organico al completo per due settimane per via delle nazionali. Da venerdì scorso nove nazionali sono tornati e abbiamo potuto preparare la partita con la squadra al completo. Ci aspetta una partita difficile, con tanto pubblico considerando anche che hanno riaperto parzialmente gli stadi. La Roma di quest'anno è molto diversa, ha voglia di difendere e sa ripartire mettendo in difficoltà. Noi possiamo dire la nostra, non andiamo come vittime sacrificali. Dovremo essere bravi a limitarli e a metterli in difficoltà, abbiamo le qualità per farlo".

Su Mourinho.
"Prima di tutto ci tengo a fargli i complimenti per le mille panchine. Tre anni fa avrei sorriso nel pensare di affrontarlo, ora sono tranquillo. Non sarà Dionisi contro Mourinho ma Sassuolo contro Roma. Servirà coraggio e un pizzico di fortuna perché quando giochi contro squadre così forti devi anche sperare che ti possano regalare qualcosa".

Su Berardi.
"È un giocatore con tanta qualità, domani sarà disponibile e molto probabilmente giocherà".

I convocati del Sassuolo

Portieri: Satalino, Consigli, Pegolo
Difensori: Goldaniga Ayhan, Rogerio, Peluso, Muldur, Chiriches, Toljan, Ferrari, Kyriakopoulos.
Centrocampisti: Magnanelli, Lopez, Djuricic, Frattesi, Harroui, Traore, Henrique
Attaccanti: Boga, Raspadori, Berardi, Scamacca, Defrel