Pellegrini si ferma di nuovo, Fazio recupera. A una cattiva notizia, ne segue una buona. Partiamo dalla nota dolente: Lorenzo Pellegrini, che sembrava stesse superando la lesione al bicipite femorale che lo aveva costretto a fermarsi a fine novembre, era sceso in campo ieri con i compagni per l'allenamento, ma un leggero fastidio ancora di carattere muscolare lo ha frenato. Il numero 7 giallorosso ha interrotto la seduta, d'accordo con lo staff. Non dovrebbe essere nulla di troppo allarmante, ma ovviamente si è voluta utilizzare tutta la prudenza del caso e il centrocampista sarà valutato già oggi.

Fazio rientra

Nota positiva, invece, da Federico Fazio, che ha svolto tutto l'allenamento con il resto del gruppo. Frenato alla vigilia di Roma-Inter di domenica scorsa da un problema di carattere distorsivo alla caviglia, l'argentino è sceso regolarmente in campo con il resto del gruppo svolgendo tutto l'allenamento, dal riscaldamento alla partitella finale, dove solitamente nessuno risparmia il contatto. Un bene, quindi.

La situazione degli altri

Continuano a essere monitorati De Rossi, Coric e Karsdorp, anche loro fermi ai box, che ieri hanno svolto lavoro individuale sul campo. Proseguono invece le terapie per Edin Dzeko e Stephan El Shaarawy che rispettivamente combattono con il flessore sinistro e con quello destro. Santon, invece, ha svolto lavoro differenziato precedentemente programmato.

Un lungo (circa due ore) e intenso allenamento ieri al centro tecnico Fulvio Bernardini, iniziato con la palestra la mattina, con il consueto riscaldamento, allungamento muscolare e rafforzamento di arti superiori e inferiori, prima di scendere in campo. Una volta sul prato verde, la squadra si è dedicata a un primo lavoro tattico per preparare la sfida della Sardegna Arena, dove il Cagliari finora non ha mai perso in campionato, e poi alla partitella a campo ridotto.

Da registrare un gran gol a pallonetto di Kluivert, annullato però. L'olandese, salito sul podio del Pallone d'oro Under 21 in terza posizione, si è poi rifatto con una rete grazie a un potente tiro al volo, mettendosi in evidenza e candidandosi a un posto da titolare contro il Cagliari in trasferta. Come il suo compagno di reparto Cengiz Ünder, che ha realizzato il 56% delle sue reti in Serie A da fuori area (cinque su nove), e che potrebbe essere l'arma in più contro una squadra, quella di Maran, è una delle uniche due squadre, con la Juventus, a non aver ancora concesso gol da fuori. La preparazione della gara con i rossoblù di sabato proseguirà in mattinata mentre il tecnico Di Francesco parlerà in conferenza stampa domani alle 12.30.