Il grandissimo protagonista della partita è uscito toccandosi una coscia, dopo essere rimasto qualche secondo a terra, ma non preoccupa: Tammy Abraham ha lasciato il posto a Shomurodov al 24' della ripresa, cinque minuti dopo aver servito a Jordan Veretout il secondo assist vincente della sua partita, e in panchina si è messo una borsa di ghiaccio sul flessore. Ma le sue condizioni non destano alcuna preoccupazione: il nuovo numero 9 giallorosso è reduce da una settimana complessa, è dovuto tornare a Londra per formalità burocratiche e ha dovuto fare la quarantena light (che non gli ha impedito di allenarsi a Trigoria), era logico che dopo più di metà gara fosse stanco. Tanto che Mourinho, che ha sorpreso tutti schierandolo subito dal primo minuto, ha dichiarato in conferenza che aveva già in mente di farlo uscire.

Facile che giovedì, nella gara di ritorno contro il Trabzonspor, tocchi a qualcun altro: Shomurodov, entrato al suo posto, ha dato buone risposte, firmando l'assist del 3-1, e c'è anche Borja Mayoral, l'unico che ha lavorato con lo Special One per tutto il precampionato (segnando più di tutti, nelle amichevoli). Chi giocherà di sicuro è Nicolò Zaniolo, e non solo perché ha bisogno di mettere minuti di gare ufficiali dopo un anno lontano dai campi ma perché domenica prossima a Salerno non ci sarà, saltando l'ultima gara prima della sosta per il doppio giallo di ieri (il secondo, al 7' della ripresa, particolarmente severo), che farà scattare una giornata di squalifica. Mourinho, evidentemente soddisfatto, ha concesso un giorno di riposo alla squadra, che si ritroverà domani alle 10. Ieri, mentre lo stadio si svuotava, i giocatori di movimento della panchina (inclusi quelli subentrati) hanno fatto una mini-seduta di lavoro atletico.