La sosta per le nazionali, l'ultima del 2018, è ormai alle spalle e sabato la Roma torna in campo per sfidare l'Udinese alla Dacia Arena. Negli ultimi tempi la trasferta friulana ha portato bene ai giallorossi e nel corso degli anni gli incroci con i bianconeri hanno sempre avuto qualcosa da raccontare. Ecco 5 sfide da ricorare:

1) Udinese-Roma 0-2, 5 aprile 1981: Pruzzo-Falcao

Il primo gol in trasferta di Paulo Roberto Falcao. Nella sua prima annata il brasiliano non è ancora il Divino che farà innamorare Roma ma nella gara dello stadio Friuli è grande protagonista: dai suoi piedi nasce l'azione del primo gol di Pruzzo, che ha nei bianconeri una delle sue vittime preferite con 8 centri. Nella ripresa poi Falcao si fa trovare libero al centro dell'area e con il destro batte il portiere della Corna.

2) Udinese-Roma 1-2, 19 maggio 2005: Bruno Conti conquista la finale di Coppa Italia

Un'annata maledetta, quella 2004/05, con la Roma che cambia 4 allenatori passando in successione sotto la guida tecnica di Prandelli, Voeller, Del Neri e Bruno Conti. Proprio lui alla fine riuscirà a non rendere drammatica quella annata conquistando la salvezza a due giornate dalla fine e una finale di Coppa Italia, poi persa con l'Inter. Il doppio confronto con i nerazzurri però è figlio di una semifinale contro l'Udinese: dopo l'1-1 dell'andata diventa fondamentale la gara del Friuli. E i giallorossi passano il turno battendo i friulani per 2-1 grazie alla rete decisiva di Francesco Totti.

Bruno Conti esulta dopo la vittoria ai rigori nel turno precedente di Coppa Italia contro la Fiorentina @LaPresse

3) Udinese-Roma 1-2, 9 aprile 2011: la doppietta di totti interrompe il digiuno

Anche Francesco Totti ha nell'Udinese una delle sue vittime preferite con 16 centri e nel 2011 regala una vittoria insperata ai giallorossi interrompendo il digiuno in terra friulana dove la Roma era reduce da tre sconfitte consecutive. La squadra allenata da Vincenzo Montella è in vantaggio grazie ad un calcio di rigore del Capitano ma all'89' Di Natale trova il pareggio. La gara sembra chiusa ma al 94' la Roma batte velocemente una rimessa laterale, Riise si invola sulla sinistra e mette un cross al centro che Totti trasforma in oro con un delicato tocco d'esterno che vale il 2-1 finale. 

4) Udinese-Roma 0-1, 27 ottobre 2013: Bradley suona la nona

La Roma di Rudi Garcia sa solo vincere all'inizio della stagione 2013/14, arriva al Friuli da 8 successi consecutivi e non vuole fermarsi. La squadra di casa però ce la mette tutta per rovinare la festa ai giallorossi e solo una prestazione sontuosa della coppia Castan-Benatia evita il vantaggio bianconero. Davanti la Roma non riesce a pungere ma a 8 minuti dalla fine ci pensa Michael Brudley, lo statunitense raccoglie l'assist di Strootman e dal limite dell'area piazza la palla alle spalle di Kelava.

Bradley travolto dall'affetto dei compagni @LaPresse

5) Udinese-Roma 0-1, 6 gennaio 2015: l'acuto di Davide

Col senno di poi quella partita giocata alle 12.30 nel giorno dell'Epifania non può essere una gara qualsiasi. Un match grigio e poco spettacolare illuminato da un colpo di testa di Davide Astori che svetta nell'area friulana e di testa regala la vittoria alla Roma. Questo è il primo e unico gol del numero 13 nella sua breve carriera in giallorosso. La tragicità del destino ha voluto che poco più di tre anni dopo proprio a Udine lo ha colto il malore che lo ha strappato alla vita mentre era nel ritiro con la Fiorentina.