A distanza di quattro giorni dalla messa in onda dell'inchiesta di Report sui rapporti tra Juventus e tifo organizzato, il Presidente del Torino Urbano Cairo è intervenuto sulle pagine del sito ufficiale del club in merito agli striscioni su Superga: "Non sono un giudice, non emetto sentenze. Ma c'è un sentimento comune a tutto il popolo granata che si sente offeso dall'ipotesi che ci possano essere state connivenze, anche ad alto livello, con quell'episodio orribile e disumano. Sono striscioni e frasi ignobili, non hanno nulla di sportivo e non possono entrare in nessun posto, non solo in uno stadio. Credo che la dirigenza della Juventus, a partire dal suo presidente, debba chiedere scusa alle famiglie delle vittime di Superga e a tutti i tifosi granata". Nella giornata di ieri, i tifosi del Toro avevano chiesto al numero uno granata di prendere una posizione forte e di impedire a D'Angelo e Agnelli di entrare allo stadio in occasione del prossimo derby.