Dopo la gara inaugurale andata in scena ieri tra Turchia e Italia, oggi Euro 2020 inizia a entrare nel vivo. Sono tre le gare in programma nella giornata di oggi: Svizzera-Galles, Danimarca-Finlandia e Belgio-Russia.

Svizzera-Galles

Si parte proprio con l'altra sfida del girone A, quello dove è inserita l'Italia. Alle 15 a Baku scenderanno in campo la Svizzera di Petkovic e il Galles di Page, ma soprattutto le formazioni di Granit Xhaka e Gareth Bale. Il centrocampista nel mirino della Roma è il capitano della selezione svizzera, e ha assicurata una maglia da titolare nella mediana a due. Accanto a lui si giocano un posto il centrocampista dell'Atalanta Remo Freuler e quello del Borussia Moenchengladbach Denis Zakaria, che parte favorito. A completare il centrocampo a quattro sugli esterni agiranno Ricardo Rodriguez del Torino e Mbabu. In difesa, davanti a Sommer, ci saranno Elvedi, Schär e Akanji, mentre in attacco Embolo e Seferovic saranno supportati da Shaqiri, che giocherà da trequartista. Nel Galles, il capitano Bale guiderà il tridente con il giovane talento del Manchester United Daniel James e e Wilson. Dovrebbe partire dalla panchina Aaron Ramsey, non al meglio della condizione.

Danimarca-Finlandia

Alle 18 a Copenaghen andrà in scena il "derby" del Baltico tra Danimarca e Finlandia, prima sfida del girone B. Christian Eriksen sarà il faro dei danesi, che tra le proprie fila schiereranno l'esterno dell'Atalanta Maehle, il centrale del Milan (nonché ex Roma) Simon Kjaer e il difensore del Chelsea fresco campione d'Europa Christensen. La Finlandia risponderà con un abbottonato 3-5-2 e si affiderà alle giocate del suo leader Pukki.

Belgio-Russia

Chiuderà la giornata il debutto europeo del Belgio, una delle formazioni favorite per la vittoria finale. I Diavoli Rossi scenderanno in campo alle 21 a San Pietroburgo contro i padroni di casa della Russia, nell'altra gara del gruppo B. Totem del Belgio il capocannoniere dell'Inter Lukaku, che agirà in attacco con Mertens e uno tra Doku e Thorgan Hazard: Eden non è ancora al 100% e partirà dalla panchina. La Russia si coprirà schierando una difesa a 5, con Miranchuk e Dzyuba a sobbarcarsi il peso dell'attacco