Se nella storia della Roma sono tanti i giocatori diventati campioni del mondo mentre indossavano la maglia giallorossa, non è altrettanto facile trovare un romanista che sia riuscito a laurearsi campione d'Europa con la propria nazionale. Se da una parte possiamo trovare Masetti e Ferraris IV, Conti e Voeller, ma anche Cafu e Aldair, Totti, De Rossi e tanti altri (da Guaita a Perrotta, la lista è lunga); dall'altra sono solo due i romanisti che sono riusciti a vincere un Europeo: Vincent Candela e Traianos Dellas. Prima di loro, doveroso citare Giancarlo De Sisti: nonostante in quel 1968 non fosse più (e non fosse già, visto che tornerà giallorosso nel 1974) un giocatore della Roma, "Picchio" è stato il primo e unico romano a vincere un Europeo con la Nazionale di Valcareggi.

Candela beffa l'Italia

Due anni dopo la vittoria del suo primo Mondiale, alla partenza per Euro 2000 la Francia è tra le super favorite: Blanc, Desailly, Deschamps, Zidane, Henry e Vieira sono solo alcuni dei campioni presenti in rosa. Sulla fascia sinistra il titolare è Bixente Lizarazu, laterale del Bayern Monaco: per Vincent Candela la concorrenza è molto serrata. Dall'esordio nel 1996 a Euro 2000 le presenze del romanista in nazionale in gare ufficiali sono solo 4: Vincent non è la prima scelta su quella fascia. E anche nella manifestazione organizzata da Belgio e Olanda le gerarchie non cambiano: Candela gioca solo due gare nel girone e per il resto del torneo guarda dalla panchina i suoi compagni arrivare fino alla finalissima, dove il golden gol di Trezeguet beffa l'Italia e regala a lui e a tutti i francesi il titolo di campione d'Europa per la seconda volta dopo il trionfo del 1984.

Dellas sull'Olimpo

Se tra qualche anno in Grecia accanto al nome di Achille e Agamennone nella lista degli eroi nazionali venissero aggiunti quello di Dellas e Zagorakis, nessuno avrebbe da ridire. Quello che la selezione greca allenata da Otto Rehhagel compie nell'estate 2004 è irripetibile: vincere un Europeo da sorpresa assoluta (prima del torneo la Grecia era 35° nel ranking Fifa), battendo in finale il Portogallo padrone di casa. Leader di quella squadra, il romanista Traianos Dellas, che in semifinale segna il silver gol contro la Repubblica Ceca e viene nominato miglior difensore del torneo.