"I sei club coinvolti nella proposta di formare una Super Lega europea oggi hanno riconosciuto nuovamente che le loro azioni sono state sbagliate". Inizia così il comunicato emesso congiuntamente da Premier League e Football Association in merito alla sanzione comminata a Manchester United, Manchester City, Chelsea, Arsenal, Liverpool e Tottenham. "Si sono scusati con i tifosi - si legge - con gli altri club, con la Premier e con la Federazione. Hanno collettivamente accettato di pagare un contributo di 22 milioni di sterline (circa 25 milioni di euro, poco più di 4 milioni di euro ciascuno, ndr.) che saranno utilizzati per il bene del calcio, inclusi nuovi investimenti a sostegno dei tifosi, del calcio di base e dei programmi comunitari". 

La decisione della FA e della Premier si tutela anche per eventuali iniziative future di natura simile a quella della Super Lega: "I club hanno concordato di supportare le modifiche alle regole in modo che eventuali azioni simili in futuro portino a una detrazione di 30 punti. Ciascuno dei sei club, in tal caso, sarebbe anche soggetto a un'ulteriore multa di 25 milioni di sterline (circa 29 milioni di euro, ndr)".