"Non mi sono mai sentito meglio. Poter rappresentare la Svizzera mi rende estremamente orgoglioso". Granit Xhaka, centrocampista dell'Arsenal nel mirino della Roma, all'agenzia svizzera Keystone-Sda. "Voglio essere un modello per i giovani giocatori prima, durante e dopo le partite. Sono in nazionale da undici anni e continuerò a lavorare sodo su me stesso: sono il primo a non volermi rendere le cose facili".

Xhaka ha parlato anche delle difficoltà incontrare con l'Arsenal: "Ci vuole ben altro per buttarmi fuori rotta. I miei compagni di squadra lo sanno, e anche i miei avversari. Mi sono rialzato più e più volte nella mia carriera. Non permetto a nulla di spingermi a terra: è questa fiducia a darmi forza". Lo svizzero ha parlato anche dell'Italia, avversario degli elvetici nel girone di Euro 2020: "L'Italia è l'Italia. La sua esperienza a livello internazionale parla da sola, è una squadra solida e di successo. Noi vogliamo passare il girone, qualsiasi altro risultato sarebbe una delusione. Novemila chilometri tra Roma e Baku? Dobbiamo accettarlo, possiamo prepararci a questo".