"Il Tar ha sospeso la decisione e il campionato". L'annuncio del presidente del Collegio di Garanzia del Coni Franco FrattiniRadio InBlu aveva destabilizzato una già poco chiara situazione per quel che riguarda la Serie B. Si aspetta infatti una decisione per capire quale debba essere il format che verrà utilizzato per il campionato in corso, se a 19 o a 22 squadre partecipanti. Questo l'intervento di Frattini per spiegare la situazione:

"ll Tar del Lazio, oltre a sospendere la sentenza, ha sospeso anche il campionato ed è chiaro che se noi dovessimo aspettare la data dell'ordinanza collegiale del nove ottobre vorrebbe dire che fino ad allora la B non si giocherebbe e questo mi pare impossibile. Venerdì 21 il Collegio di Garanzia riesaminerà la questione in una composizione completamente nuova e si deciderà se la Serie B sarà a 22 o 19 squadre. Se dovesse decidersi per la prima ipotesi, lunedì prossimo si deciderà quali saranno le tre squadre, delle sei interessate, che dovranno essere ripescate".

Da queste parole però si è generato un malinteso per il quale si figurava una sospensione dell'intero campionato cadetto fino al 21 settembre. Frattini ha tenuto a chiarire il contenuto delle sue dichiarazioni con questo tweet:

Secondo il presidente il motivo principale per prendere una decisione il prima possibile è nell'interesse dell'intera Serie B: