Roman Abramovich starebbe valutando la possibilità di vendere il Chelsea. A rilanciare la notizia è l'edizione domenicale del quotidiano inglese Times, secondo cui il patron russo si sarebbe già rivolto a alla banca d'investimenti americana Raine Group, che avrebbe valutato il club londinese oltre due miliardi e duecento milioni di euro. Una cifra record che supererebbe quella relativa alla cessione del Manchester United che nel 2006 fu ceduto per 790 mln di euro.

I motivi dietro questa possibile vendita sarebbero da ricondurre a grane personali che sta attraversando Abramovich al quale non è stato rinnovato il visto di soggiorno che gli consente di fare affari nel Regno Unito. Una situazione che si era presentata già lo scorso febbraio ma all'epoca il Chelsea aveva smentito l'ipotesi della cessione.