Justin Kluivert, esterno olandese del Lipsia, in prestito dalla Roma, ha rilasciato un'intervista a Goal.com: "In giallorosso ho scelto il numero 34 in onore di Nouri. Avevamo pianificato che nella seconda stagione avrei preso l'11, ma era rimasto a Kolarov. Così ho preso il 99, il mio anno di nascita. Papà pensava - prosegue l'olandese, che rimanere un altro anno all'Ajax mi avrebbe fatto bene. È importante ascoltare i consigli dei genitori, ma anche ascoltare sé stessi. Per me era il momento giusto ed è stata una mossa che mi ha aiutato molto. Essere di fronte a delle difficoltà per la prima volta in carriera - ha detto - è stato importante, mi ha fatto maturare".

Poi il classe '99 si è soffermato sulla stagione in corso: "Già nel 2018 avevo visitato il centro di allenamento del Lipsia, non so perché non l'abbia scelto subito, ma ora sono felice di essere qui. Giochiamo ad alto livello in Bundesliga e in Champions League. Nagelsmann - dice Kluivert - mi sta rendendo più duttile, mi fa giocare a volte da ala, a volte più centrale. Mi piace perché posso giocare ad alto ritmo. Qui c'è più spazio rispetto alla Serie A. Mi immagino al Lipsia ancora a lungo - conclude l'olandese -, sono soddisfatto. Voglio dare il massimo fino alla fine della stagione e oltre. Vedremo cosa mi riserverà il futuro".

Tuttavia, Julian Nagelsmann, tecnico del Lipsia, ha frenato sulla permanenza di Kluivert: "C'è stata una fase, contro Bayern Monaco e Manchester United, in cui abbiamo visto il giocatore che speravamo - le sue parole riportate da Kicker.de -, ma all'improvviso è sparito. Non lo vedo molto presente durante l'allenamento e anche questo è un problema. Forse è troppo incline agli infortuni, ha bisogno di essere molto più stabile dal punto di vista fisico. Con il suo ritmo, il suo background e le sue qualità nel dribbling, aveva le capacità per fare bene contro il Liverpool e nelle partite di Bundesliga. Speriamo - ha concluso Nagelsmann - che darà il suo contributo in questa stagione. Decideremo cosa fare con lui nei prossimi mesi".