Zlatan Ibrahimovic è tornato a parlare dei suoi ultimi mesi al Manchester United. Dopo l'infortunio che ha rischiato di mettere fine alla sua carriera, l'attaccante svedese ha rivelato alla BBC di aver proposto allo United di giocare gratuitamente, perché "Prima avevano uno Zlatan. E io non ero ancora pronto per essere quello Zlatan".

Non solo. Ibrahimovic ha rivelato anche alcuni retroscena del proprio rapporto con Josè Mourinho: "A volte lui mi avrebbe convocato, ma io gli dicevo che non ero ancora pronto. Non volevo deluderli". 

Un periodo molto difficile, culminato con la cessione in MLS: "Spesso ho detto di far giocare qualcun altro che stava meglio di me. Mi sono alzato e l'ho detto, anche se sono Zlatan".