Kieran Trippier, calciatore dell'Atletico Madrid, è stato sospeso da tutte le attività legate al calcio per 10 settimane e multato di 75.000€ dalla Football Association per aver violato il regolamento della Federcalcio inglese sulle scommesse. Il terzino destro è stato condannato per aver "trasmesso informazioni non pubblicamente disponibili e utilizzate da altri per le scommesse". Il fatto risale all'estate del 2019, quando il difensore inglese ha completato il trasferimento dal Tottenham ai "Colchoneros". Trippier avrebbe fornito a terzi informazioni riservate in suo possesso, in modo tale da permettere a questi di trarne profitto attraverso un sistema di scommesse. L'inglese sarà sospeso fino al 28 febbraio e salterà dunque 11 partite della Liga più almeno una in Copa del Rey, oltre che l'andata degli ottavi di finale di Champions League in casa contro il Chelsea. Trippier, che si è da subito dichiarato innocente e ha collaborato alle indagini, potrà fare appello alla sentenza.

Questo il testo dell'articolo del regolamento della Football Association infranto dal giocatore: "È vietato scommettere a chiunque partecipi alla Premier League, alla English Football League, alla National League e alla Women's Super League, nonché a coloro che si esibiscono nei club del Nord e del Sud sul calcio o su questioni relative al calcio. È inoltre vietato a un giocatore fornire informazioni che ha ottenuto a causa della sua posizione privilegiata a terzi in modo che possano trarne vantaggio".