La Germania torna a casa. Si sono disputate contemporaneamente, come di consuetudine, le ultime de partite in programma nel girone F di Russia 2018. Il risultato più clamoroso della giornata arriva indubbiamente dalla Kazan Arena, dove la Corea del Sud ha battuto ed eliminato i campioni del mondo in carica. Partita ferma sullo 0-0 per la maggior parte del tempo con una Germania che era padrona del proprio destino. Bastava ottenere i tre punti contro i coreani già eliminati per ottenere un posto agli ottavi e mettere alle spalle le prestazioni altalenanti delle prime due partite. 

Non è stato così. Dopo diverse occasioni da entrambe le parti, a sbloccare il risultato è stata la nazionale guidata da Shin: da un batti e ribatti in area di rigore, Kim Young-Gwon ha colpito Neuer al 92esimo. Con i tedeschi tutti in avanti poi, Son ha trovato il raddoppio definitivo. Non servirà alla sua squadra a passare il turno ma darà  loro certo una grande soddisfazione. Più pesante il verdetto per la Germania che, come sempre accaduto ai campioni uscenti nelle ultime tre edizioni del Mondiale, saluta la competizione alla fase a gironi.

Come sorprende l'eliminazione tedesca, fa lo stesso effetto vedere la Svezia in testa al girone F. La squadra guidata da Andersson ha ribaltato le proprie sorti ed approfittato della debacle di Kroos e compagni: 3-0 al Messico e primo posto nel girone. Prima frazione a reti inviolate, poi gli svedesi hanno preso il controllo delle operazioni. Al 50esimo Augustinsson ha sbloccato il risultato, seguito dodici minuti dopo dal rigore di Granqvist. Decisivo per chiudere i conti l'autogol di Alvarez arrivato a poco più di 15 minuti dal termine.