Oggi alle 14 in Russia va in scena Svezia-Corea, gara valida per il Gruppo F dei Mondiali. Una match che ai tifosi italiani evoca solo brutti ricordi. Gli svedesi sono stati i giustizieri dell'Italia nelle ultime qualificazioni mondiali eliminandoci nel doppio confronto: 1-0 in Svezia e 0-0 a San Siro, con lunga scia di polemiche per le scelte di formazione di Ventura. Un'eliminazione storica (non capitava da Brasile '50) che è costata la panchina all'ex ct. Anche la Corea del Sud però è uno spauracchio per la nostra nazionale. Come dimenticare i mondiali di Corea e Giappone del 2002 segnati dalla direzione arbitrale di Byron Moreno. Gli azzurri incontrano i padroni di casa agli ottavi di finale in un ambiente incandescente reso ancora più caldo dalla conduzione di gara, a senso unico, dell'arbitro ecuadoriano. I primi 90' si concludono sull'1-1 ma è nei supplementari che si consuma il dramma sportivo: Francesco Totti subisce un fallo in area di rigore ma Moreno non solo non fischia il penalty ma ammonisce il numero 10 e lo espelle. L'Italia perde la testa e a pochi minuti dalla fine dei supplementari il coreano Ahn segna di testa condannando gli azzurri all'uscita dal mondiale.