Manca poco per l'inizio della Serie A 2020-21, mentre sembra ancora lontano il ritorno dei tifosi allo stadio. Il Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport Vincenzo Spadafora ha detto la sua sul tema ai microfoni di Radio Punto Nuovo. Ecco le sue parole.

"Dare date sull'apertura degli stadi, in questo momento, è errato. Dobbiamo vedere, tra due settimane, quali sono i dati dei contagi dopo la riapertura delle scuole. Soltanto dopo possiamo aprire ad una riflessione seria. Il mio auspicio, come Ministro dello Sport è che i tifosi tornino allo stadio, tutti noi siamo interessati a questo. Abbiamo tenuto rigore, quando ce n'è stato bisogno ed è grazie a questo che riusciamo a ripartire con il campionato a breve. Road map da seguire? Non mi lancio su parziali riaperture. Vediamo come vanno i contagi dopo la scuola, poi ragioniamo con il CTS e la Lega Serie A. Il mio obiettivo non è soltanto riaprire gli stadi, ma anche tutte le strutture per le altre competizioni. Faccio i miei migliori auguri a tutte le società ed i presidenti, affinché tutti possano ripartire nel modo migliore".