Walter Sabatini, coordinatore dell'area tecnica del Bologna ed ex direttore sportivo della Roma, ha parlato ai microfoni di Sportitalia in occasione dell'apertura del calciomercato:

Quanto è forte la tentazione di tornare a Roma?
"No: ho un impegno con Bologna e con Saputo, sono un uomo di parola e onoro gli impegni".

Quanto resterà fermo Spalletti?
"Se gli dessero oggi una panchina, correrebbe a prendersela, è in astinenza da calcio. Parliamo di un allenatore straordinario".

Dzeko è oggetto del desiderio delle grandi: lascerà Roma?
"Spero che non lasci la Roma. Lo spero per affetto familiare. Mio figlio lo adora, sarebbe una delusione insopportabile per lui e in parte anche per me. Però alla sua età è giusto che faccia una scelta congrua, ma sarà meglio evitare la Roma da capitano".

A Roma si è chiusa l'era Pallotta. Cosa non ha funzionato?
"Pallotta non si è innamorato di Roma e della Roma. Non si fa calcio senza amore e passione. Il calcio senza passione vera è impraticabile, la sofferenza più grande del calcio degli ultimi mesi sono gli stadi vuoti. Il calcio senza la passione vera è Subbuteo".