La pandemia di Covid-19 ha avuto impatto su tanti settori produttivi, in particolare su quello delle auto, dove opera, con la sua Gulf State Toyota, Dan Friedkin, il magnate in corsa per rilevare la Roma da James Pallottacon un'offerta da 490 milioni di dollari non ritenuta però ancora congrua dal presidente giallorosso. Il CEO della Gulf State, azienda nata nel 1969 e in continua crescita con i suoi 158 concessionari tra Arkansas, Mississippi, Oklahoma, Louisiana e Texas e con un fatturato da 9,4 miliardi di dollari nel 2019 (in aumento rispetto ai 9,2 del 2018), ha parlato delle difficoltà legate all'emergenza sanitaria allo Houston Chronicle: "È un momento particolarmente difficile per l'intero settore automobilistico, tra cui Toyota e i suoi partner commerciali - ha detto Dan Friedkin -. L'organizzazione continua a monitorare la situazione e prendere decisioni che assicurano un vantaggio a lungo termine per l'azienda. Introdurremo una serie di modelli nuovi, riprogettati o aggiornati per soddisfare le aspettative dei clienti".