Nella stagione interrotta dal coronavirus, agosto sarà il mese delle coppe europee. Ne sa qualcosa la Roma che affronterà il Siviglia in gara unica in Germania il 5 o 6 di quel mese per ottenere un posto nei quarti di Europa League. Oggi il vicepresidente Uefa Michele Uva ha commentato l'ipotesi della presenza dei tifosi allo stadio ai microfoni di Radio 24. Ecco le sue parole.

"Non è ipotizzabile pensare entro agosto di avere tifosi allo stadio. Viaggiamo sempre monitorando tutto quello che avviene in Europa, molto dipende dai governi nazionali e non deve essere scelta dell'Uefa. Noi con grande responsabilità abbiamo messo al sicuro il sistema calcio e in questo si è dimostrata la Uefa leader in Europa per senso di responsabilità. Senza alcun dubbio è stato un lavoro complesso quello di riportare le squadre in campo, anche perché la situazione europea era variegata. Abbiamo spostato l'Europeo di un anno per dare possibilità ai campionati nazionali di ripartire. Oggi 40 paesi in Europa hanno ripreso il proprio percorso, che però non è normale perché manca la parte meravigliosa, quella degli spettatori".