La Champions League sarà assegnata il 29 agosto a Lisbona. Questo, secondo riporta Bild, il piano della Uefa dopo la rinuncia di Istanbul di ospitare l'ultimo atto a causa del Coronavirus. L'idea del massimo organo calcistico europeo è giocare tutta la fase finale del torneo, presumibilmente dai quarti in poi e in gara secca, ma per la formula bisognerà attendere, nella Capitale portoghese. L'annuncio arriverà il 17 giugno e la città lusitana ha battuto Francoforte (tedesca) e Mosca (russa), con quest'ultima ipotesi scartata immediatamente da Ceferin a causa dell'elevato numero di contagi.

La decisione di scegliere Lisbona è derivata dal fatto che non ci sono più club portoghesi nella Champions League, mentre giocare a Francoforte potrebbe determinare un vantaggio per i club tedeschi già qualificati ai quarti di finale, il Lipsia e, molto probabilmente, il Bayern Monaco (deve ancora giocare il ritorno degli ottavi con il Chelsea, ma ha prevalso 0-3 a Stamford Bridge). La speranza è quella di avere i tifosi allo stadio. In Portogallo, la situazione contagi è sotto controllo.