Il Consiglio Federale si è espresso. Rifiutata la richiesta di stop avanzata dalla Serie C, la Federcalcio ha posto il diktat di proseguire i campionati professionistici. Stop, invece, per i dilettanti. La FIGC ha rilasciato un comunicato ufficiale, in cui illustra tutte le decisioni del Consiglio. Innanzitutto, è stato fissato al 20 agosto il termine ultimo di chiusura delle competizioni di Serie A, B e C. Sarà inoltre compito della Federcalcio determinare i criteri di definizione dei campionati: dall'individuazione di un nuovo format (playoff e playout) in caso di nuova sospensione, alla definizione della classifica per meriti sportivi in caso di stop definitivo dei tornei.

La stagione 2020/21, invece, avrà inizio il 1° settembre. Dal 1° giugno al 31° agosto, in attesa della nuova definizione dei termini di tesseramento per la prossima annata, sarà possibile depositare i contratti preliminari. Spazio anche per il calcio femminile: nei prossimi giorni saranno verificate le condizioni di ripresa per la Serie A. Il 28 maggio, come annunciato ieri da Spadafora, ci sarà un incontro con le componenti del calcio per decidere se e quando far ripartire i campionati.