Il governo britannico ha comunicato che chiunque vorrà entrare nel Regno Unito dovrà essere sottoposto a una quarantena di due settimane. Secondo quando riportano molti media inglesi, questo decreto includerebbe anche il divieto di viaggio per le squadre di calcio provenienti dall'estero e metterebbe, di conseguenza, a rischio lo svolgimento "regolare" delle coppe europee (ci sono ben sei squadre britanniche in Champions League ed Europa League). I vertici sportivi inglesi avevano presentato una richiesta di esenzione per i calciatori professionisti, ma questa è stata annullata dal Ministero della Salute.