Emergenza sanitaria, anche l'Argentina prende una decisione netta per quanto riguarda lo sport. La federcalcio locale, infatti, attraverso una dichiarazione del presidente Claudio Tapia, ha reso noto che la stagione è chiusa. Queste le sue parole:

"Domani ci sarà una riunione del Comitato Esecutivo. La stagione 2019/20 si è chiusa, in modo tale da avere le squadre qualificate alla Copa Libertadores e alla Copa SudamericanaDobbiamo prendere delle decisioni: una è quella di terminare i tornei in modo da determinare le classifiche delle coppe. L'altra è mantenere i posti assegnati dalla Super League e dalla Coppa Argentina, che si giocheranno quando la salute ci darà l'opportunità. La Super League Cup si giocherà sicuramente con un altro nome. Quindi definirò tutte le promozioni in tutte le categorie. Rispettiamo le misure adottate dal governo e vanno rispettate. Il calcio si è fermato non per decisione dei club del calcio argentino, ma per decisione del Ministro della Salute. L'essere umano viene prima di tutti. Se prendessimo una decisione affrettata e ci fosse un contagio, torneremo indietro al 10 o 11 marzo. Vogliamo tutti che il calcio torni, ma si deve aspettare".