Anche Il Chelsea si aggiunge alla lista dei club di Premier League che ha raggiunto un accordo per il taglio degli stipendi. I calciatori hanno deciso di rinunciare al 10% dei compensi per i prossimi quattro mesi garantendo alla società di risparmiare 11 milioni di euro.

È stato il capitano Cesar Azpilicueta ha comunicare l'ok dello spogliatoio al taglio proposto dal club. Ad aprire la strada era stato l'allenatore Frank Lampard che qualche giorno fa ha deciso di ridurre il suo ingaggio del 25% per alleggerire i costi del club durante l'emergenza coronavirus.