Il Bayern Monaco e numerosi altri club tedeschi sono tornati ad allenarsi, seguendo l'esempio di Lipsia e Borussia Dortmund, che già lo avevano fatto la scorsa settimana. Tra le precauzioni per rispettare le misure di sicurezza in virtù del coronavirus, la divisione in gruppetti di 4-5 calciatori e il divieto di fare la doccia nel centro sportivo. L'unica eccezione è il Werder Brema, che è ancora fermo in virtù delle disposizioni locali. Essendo la Germania una Repubblica federale, infatti, sono le varie autorità locali a concedere il via libera per la ripresa degli allenamenti, non il governo centrale.  

Il quotidiano tedesco Bild ha inoltre riportato come l'intenzione sarebbe quella di far ripartire il campionato a maggio, giocando le 9 restanti giornate a porte chiuse. Per rispettare le misure di sicurezza, l'accesso allo stadio sarebbe consentito soltanto a 239 persone, 126 delle quali composte da  giocatori, allenatori, medici, emittenti televisive e raccattapalle. In tribuna andrebbero invece il servizio di sicurezza e i giornalisti.