Il caso

Coronavirus, Jovic rompe la quarantena per il compleanno della fidanzata

L'attaccante del Real Madrid ha deciso di tornare in patria violando le regole dell'autoisolament, anche Ninkovic dell'Ascoli non rispetta le norme: denunciati

La Redazione
19 Marzo 2020 - 11:31

Non tutti i calciatori hanno raccolto l'appello responsabile di restare a casa nel corso dell'emergenza Coronavirus. I due giocatori serbi Luka Jovic del Real Madrid e Nikola Ninkovic dell'Ascoli avrebbero violato la quarantena una volta volati in Serbia e sarebbero stati denunciati.

In particolare l'attaccante del Real Madrid avrebbe violato le norme imposte dal club, dopo che un cestista dei blancos è risultato positivo, per volare in patria in occasione del compleanno della fidanzata. La notizia è stata rilanciata da alcuni media serbi e in parte confermate dalle dichiarazioni del ministro dell'Interno Nebojsa Stefanovic: "Abbiamo denunciato anche alcuni noti esponenti dello sport. Costoro ne risponderanno dinanzi ai giudici".

© RIPRODUZIONE RISERVATA