Non tutti i calciatori hanno raccolto l'appello responsabile di restare a casa nel corso dell'emergenza Coronavirus. I due giocatori serbi Luka Jovic del Real Madrid e Nikola Ninkovic dell'Ascoli avrebbero violato la quarantena una volta volati in Serbia e sarebbero stati denunciati.

In particolare l'attaccante del Real Madrid avrebbe violato le norme imposte dal club, dopo che un cestista dei blancos è risultato positivo, per volare in patria in occasione del compleanno della fidanzata. La notizia è stata rilanciata da alcuni media serbi e in parte confermate dalle dichiarazioni del ministro dell'Interno Nebojsa Stefanovic: "Abbiamo denunciato anche alcuni noti esponenti dello sport. Costoro ne risponderanno dinanzi ai giudici".