Dopo la Serie A, si ferma anche la Liga spagnola. La federazione si è riunita questa mattina per stabilire il rinvio dei prossimi due turni di campionato dopo che l'epidemia di Coronavirus ha raggiunto anche la Spagna dove, a ieri, i contagiati erano oltre 2mila.

È di oggi la notizia che il Real Madrid si è imposto la quarantena dopo che un giocatore della squadra di basket del club è risultato positivo al Covid-19. Cestisti e calciatori condividono diversi spazi del centro sportivo di Valdebebas per questo la misura è stata estesa anche alla squadra di Zidane.

In attesa di un intervento diretto dell'Uefa, le singole federazioni stanno valutando i provvedimenti da prendere. La Premier League per il momento non solo non sta valutando la sospensione del campionato, ma nemmeno l'ipotesi delle porte chiuse. Intanto ieri è stata rinviata Manchester City-Arsenal perché i Gunners la scorsa settimana sono entrati in contatto con il presidente dell'Olympiakos, poi risultato positivo al Coronavirus.

In Francia, il secondo paese per contagi in Europa dopo l'Italia, il campionato non si ferma ma fino al 15 aprile si giocherà a porte chiuse. In Germania si naviga a vista. Il prossimo turno di campionato si giocherà a porte chiuse ma lunedì la lega tedesca si riunirà e sul tavolo c'è anche l'ipotesi della sospensione del campionato