L'Atletico Madrid chiama a raccolta il popolo dei colchoneros. Dopo la recente eliminazione dalla Copa del Rey, le due sconfitte e il solo punto guadagnato in campionato nelle ultime tre partite, la società spagnola ha deciso di venire incontro ai tifosi che venerdì prossimo percorreranno i 700 chilometri (tra andata e ritorno) che separano la capitale spagnola da Valencia, dove gli uomini di Simeone giocheranno l'anticipo della 24° giornata della Liga spagnola. L'iniziativa riguarda in particolare i giocatori, perché saranno proprio loro a pagare i biglietti d'ingresso dei tifosi che andranno in trasferta.

Tra i motivi della decisione, oltre al periodo negativo della squadra, c'è anche la decisione della federazione di cambiare la data del match. La partita si sarebbe dovuta giocare sabato alle ore 16, ma la qualificazione in semifinale di Copa del Rey da parte del Granada ha costretto la RFEF a cambiare la programmazione di Valencia-Atletico Madrid, anticipandola così alle 21 di venerdì 14 febbraio. L'imprevisto ha costretto molti tifosi colchoneros a disdire il viaggio verso la città andalusa, motivo per cui i giocatori di Simeone si sono offerti di pagare l'ingresso a qualunque tifoso volesse andare a supportare la squadra per il match del Mestalla. Al momento sono 508 i sostenitori rojiblancos che hanno già confermato la trasferta, una cifra discreta considerando il giorno feriale. Lo riporta il quotidiano locale As.