Continua a divampare la polemica in merito al rovente finale di Lecce-Cagliari. Dopo il rigore realizzato da LapadulaOlsen ha colpito l'attaccante giallorosso e poi si è lasciato cadere, inducendo l'arbitro a decretare la doppia espulsione. Una decisione che non è andata giù al presidente del Lecce, Saverio Sticchi Damiani: "Provo un grande rammarico, perché avremmo dovuto giocare in doppia superiorità, 11 contro 9, negli ultimi 10 minuti. Qui si fanno tante masturbazioni mentali su falli di mano, apertura di braccia e VAR. E il Lecce ha subìto il cartellino rosso a Lapadula, che ha preso tre colpi dal portiere avversario, senza aver fatto nulla. Perderemo per squalifica il nostro giocatore, per la simulazione di Olsen, protagonista di un'incredibile sceneggiata", le parole riportate da Tuttomercatoweb.com.