Perdite per 145,9 milioni di euro. Questo recita il bilancio del Milan, che ha chiuso oggi l'esercizio finanziario relativo al 2019. Un rosso da record: mai nella propria storia il club milanese aveva registrato delle perdite tanto ingenti, nemmeno lo scorso anno, quando aveva chiuso con meno 125 milioni. 

Cause del passivo la riduzione dei ricavi, soprattutto quelli derivanti dalla gestione dei calciatori (scesi da 42 a 25,5 milioni) e quelli derivanti da sponsor, oltre all'aumento dei costi, in particolare quelli legati al personale e ai prestiti dei calciatori.